---> SEGUICI SU FACEBOOK

dic-10-2012

Il “Natale della speranza”. E’ stata intitolata così la 14^ edizione della ricorrenza che vedrà questa sera, sotto le feste natalizie, il ritrovarsi di tutti i cuochi agrigentini.
<<L’associazione cuochi Agrigento “S. Schifano – sostiene il presidente, Salvatore Gambuzza – è una grande famiglia, che non sempre ha la possibilità di trascorrere del tempo insieme e per questo motivo il “Natale del cuoco” è un modo, dopo un anno di lavoro dietro i fornelli, per ritrovarsi tra parenti, amici e colleghi: tracciando così un bilancio delle attività associative svolte durante l’anno che sta avviandosi a conclusione.
La serata – conclude Gambuzza – è stata intitolata  il “Natale della speranza” un modo per lanciare un buon auspicio per l’anno che verrà affinché il settore alberghiero/ristorativo in piena crisi economica, che costringe troppo spesso i professionisti a dovere lasciare la terra dove si hanno impiantate le proprie radici per cercare lavoro all’estero, conosca una nuova prospettiva lavorativa>>.
La serata, si svolgerà in un noto hotel di Viale Leonardo Sciascia ad Agrigento, sarà accompagnata da una cena a base di pesce realizzata da alcune lady chef agrigentine e chef agrigentini che saranno coordinati da un esponente di spicco dell’associazione, il cavaliere Mario Consentino.
<<Abbiamo cercato – dice Consentino – di stilare un menu diverso da quello tradizionale costituito prevalentemente da carne, cercando così di valorizzare e incentivare il consumo di prodotti locali, portando così su i piatti di portata il pescato locale e prodotti gastronomici a km zero>>.
Durante la cena saranno presenti momenti d’intrattenimento musicali e verranno consegnati, a coloro che si sono distinti nell’organizzazione e nella partecipazione di eventi solidali ma anche a tutti coloro che hanno preso parte a competizioni gastronomiche nazionali e internazionali, le targhe, gli attestati di merito e i ringraziamenti da parte dell’associazione cuochi Agrigento.
Non solamente sarà il natale dei cuochi ma spazio verrà dato anche ai bambini presenti, che riceveranno un dono offerto dalle lady chef. Queste ultime si occuperanno anche della decorazione dei tavoli e del locale ospitante.

(Da: La Sicilia)

c.c.

I commenti sono chiusi.