---> SEGUICI SU FACEBOOK

mar-20-2013

Pane raffigurante figure votive, donne che preparano la tradizionale minestra di San Giuseppe, per dolce i <<cavatuneddra>>.
Si è celebrata a Montallegro la tradizionale festa che ogni anno da luce al santo protettore dei falegnami, degli orfani e delle giovani in età da marito, le quali lo invocano per potere contrarre un buon matrimonio.
La piazza principale del luogo gremita di fedeli: palcoscenico di religiosità ma anche di tradizionale buon cibo.
La manifestazione ha avuto inizio con la celebrazione della santa messa a favore di tutti gli intervenuti, mentre in seguito le donne di Montallegro sono state impegnate, con i relativi utensili, nella cottura di una pasta asciutta e della tradizionale minestra brodosa di San Giuseppe; i professionisti e gli allievi dell’associazione cuochi Agrigento <<Salvatore Schifano>>, invece, sono stati impegnati nella creazione di un ricco buffet, con pezzi di tavola calda, dolci tradizionali, una torta gigante e la frutta di stagione.
Il responsabile dell’evento è stato lo chef Giovanni Zambito, il quale è stato collaborato da un nutrito numero di chef e lady chef.

c.c.

I commenti sono chiusi.