---> SEGUICI SU FACEBOOK

mag-2-2015

Carissimo associato, Solo da una settimana sono stato eletto Presidente della Federazione Italiana Cuochi e ritengo prezioso esprimerti con autenticità e semplicità, la mia emozione nel rivestire una carica così importante e prestigiosa. Dopo gli intensi momenti vissuti con grande suggestione durante l’assemblea nazionale a Roma, il mio primo pensiero è rivolto ai colleghi che operano tra i fornelli con forte dedizione, spirito di sacrificio e passione che a mia volta metto nel cercare in tutti i modi di attivare azioni al
fine di far emergere il lavoro del cuoco ed il valore del quale ognuno è portatore ogni giorno nella propria cucina. Sono consapevole che il compito che mi aspetta è arduo anche grazie ai progressi che la Federazione ha fatto in questi ultimi anni durante la dirigenza di Paolo Caldana, ma ti garantisco che la mia determinazione è forte e sono disposto ad impegnarla (finchè; ne avrò; le energie e le possibilità) a far sì che la FIC continui a percorrere floridi traguardi apportando miglioramenti utili a dare il giusto rilievo alla nostra categoria. Da soli non si costruisce nulla e pertanto con molta umiltà Ti chiedo di accompagnarmi in questo cammino a sostegno di una Federazione Italiana Cuochi che deve essere di tutti, nessuno escluso.

I commenti sono chiusi.